NEWS

Un nuovo hub produttivo all’avanguardia per System Electronics

System Electronics, business unit di System Ceramics specializzata nell’elettronica industriale, ha una nuova sede produttiva che si caratterizza per l’alta tecnologia.

L’obiettivo è quello di divenire un centro d’eccellenza a livello internazionale.

A Fiorano Modenese nell’area industriale di System Ceramics, è stata da poco realizzata la nuova sede produttiva di System Electronics, la business unit specializzata nell’elettronica industriale che opera in diversi settori: dall’automotive all’aerospazio, dall’avio all’infomobility e dal ceramico all’intralogistica.

L’automazione industriale per dare vita a processi innovativi e digitalizzati ha la necessità di soluzioni in grado di risolvere tutte le esigenze di una manifattura 4.0.

System Electronics si è affermata negli anni per la sua capacità nel fornire soluzioni innovative al mondo dell’automazione, in particolar modo per i PC industriali Copilot, per gli azionamenti dei motori stepper e per i potenti processori, tra cui il nuovo CoreXpress, in grado di avvalersi di memoria veloce e disponibile nell’immediato, portando ad un incremento significativo delle prestazioni.

Grazie alla nuova struttura, la divisione Electronics di System Ceramics può contare anche su un potenziamento della produzione, la quale oggi vanta un parco macchine all’avanguardia tra cui: una linea SMD con forno a convezione e ispezione ottica 3D; una linea SMD con forno a vapore e ispezione ottica 3D; due linee di saldatura con onda selettiva; una linea X-Ray Tri per il controllo a raggi X tomografico; una linea laser marker per la marcatura di circuiti stampati con QR code per la tracciatura del prodotto; una linea di conformal coating per applicare vernici protettive alle schede; macchine per il lavaggio delle schede; una macchina per la separazione delle schede prodotte in pannelli multipli; una macchina a raggi X per contare i componenti.

Lo stabilimento è dotato anche di un laboratorio EMC con camera anecoica per le prove a radiofrequenza, attrezzatura che solo alcuni centri di ricerca hanno al loro interno per condurre test sulla compatibilità elettromagnetica.

Dal punto di vista architettonico il nuovo edificio riprende le linee dell’intero comparto in cui è inserito il quartier generale di System Ceramics. Esso trasmette i valori d’innovazione, trasparenza e avanguardia tecnologica grazie alla scelta di volumi lineari, alla proporzione e all’involucro, che si offre come elemento immediato di riconoscibilità. Le facciate ripetono infatti un disegno astratto, che prevede una scansione modulare dove lastre in grès porcellanato di colore bianco individuano le porzioni opache, mentre grandi vetrate dalla tonalità blu, favoriscono l’ingresso della luce naturale negli ambienti di lavoro. Le attività sono infine messe in relazione tra loro e valorizzate dal disegno degli spazi esterni, arricchiti da un accurato studio del landscape e dell’illuminazione, rendendo quest’area un importante esempio di riqualificazione industriale.

Scopri le altre news

Carica altri articoli
2020-06-11T09:22:29+02:00
Torna in cima