NEWS

TORNANO IN PRESENZA GLI “INCONTRI DELLA SALUTE”.

L’11 OTTOBRE SI PARLA DI “BAMBINI E ADOLESCENTI ALLA PROVA DEL COVID”

Riprendono presso la sede di Florim gli incontri promossi in collaborazione con Ospedale di Sassuolo per diffondere la cultura della prevenzione e promuovere i corretti stili di vita. Lunedì 11 ottobre alle ore 19.00 in Florim Gallery si parlerà degli effetti sui più giovani delle nuove abitudini imposte dalla pandemia; un argomento attuale e delicato che coinvolge anche il contesto familiare in cui i ragazzi vivono. L’incontro sarà trasmesso anche in streaming per coloro che non potranno presenziare.

Ad approfondire il tema sarà il dott. Fabrizio Starace – Direttore del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche dell’AUSL di Modena – moderato dalla dott.ssa Marcella Camellini – Medico S.C. di Cardiologia Ospedale di Sassuolo S.p.A., Coordinatore del training Site AHA e Responsabile Scientifico del Progetto salute&formazione.

“I lunghi mesi di emergenza sanitaria legata alla pandemia hanno messo a dura prova la salute mentale di tutti noi e in modo particolare quella dei bambini e degli adolescenti – spiega la dott.ssa Camellini – che sono stati costretti ad interrompere bruscamente una routine fatta di socialità e di apprendimento per misurarsi con nuove consuetudini domestiche e con restrizioni alle quali non erano abituati”.

La chiusura delle scuole, l’isolamento sociale e il distanziamento sono solo alcuni degli “scogli” con cui si sono misurati i ragazzi e, di conseguenza, i loro familiari, figure guida che hanno assunto un ruolo ancora più determinante nell’aiutare i propri figli a vivere e adattarsi ad una nuova dimensione quotidiana. “Questo vissuto – prosegue la Camellini – si è riflesso negativamente sulla salute mentale dei più giovani e delle loro famiglie, con effetti che potrebbero persistere nel medio-lungo termine ed aggiungersi a quelli già documentati sulla perdita di apprendimento scolastico.”

Alla luce di tutto questo è necessario non sottovalutare segni di malessere, come i cambiamenti di umore o veri e propri sintomi ansiosi e depressivi che potrebbero manifestarsi. Come sottolinea il dott. Starace “grande attenzione va rivolta alle difficoltà che alcuni ragazzi potrebbero mostrare nel riprendere le consuete forme di socialità. L’uso eccessivo di Internet, dei social media e in generale tutte le forme di dipendenza con riduzione dei rapporti reali fino al vero e proprio isolamento sociale devono essere affrontate prima di tutto nel contesto familiare, prima che diventino stili di vita ordinari.” È proprio in questi casi che la tempestività del ricorso ai servizi specialistici può fare la differenza.

L’Incontro della salute potrà essere seguito in presenza, nel rispetto delle normative anti-Covid vigenti che prevedono posti limitati e controllo di Green Pass in ingresso: per partecipare è necessario prenotare il proprio posto inviando una email a saluteformazione@florim.com, fino ad esaurimento disponibilità. Sarà inoltre visibile in streaming sul sito www.matmodena.it – il link alla piattaforma sarà attivato lunedì 11 ottobre poche ore prima dell’evento.

Scopri le altre news

Carica altri articoli
2021-10-08T12:24:13+02:00
Torna in cima