NEWS

MAPEI ACQUISISCE RESIPOLY, IL PRINCIPALE PRODUTTORE FRANCESE DI RESINE SINTETICHE

Il gruppo multinazionale italiano rafforza la sua presenza in Francia

Milano, 12 gennaio 2021 – Coerente con la propria strategia di internazionalizzazione e crescita
continua, Mapei - gruppo leader nei prodotti chimici per l’edilizia - ha acquisito, attraverso la sua
consociata Mapei France, il principale produttore di resine sintetiche francese Resipoly Chrysor e la
sua filiale Eurosyntec.

Fondata nel 1958, Resipoly progetta, produce e commercializza soluzioni innovative a base di resina
sintetica per la pavimentazione, l'impermeabilizzazione e la protezione delle superfici per i settori
dell’edilizia, dell'industria, delle infrastrutture, dello sport e del tempo libero. La controllata Eurosyntec
è, invece, specializzata nell'applicazione di questi materiali.

Il Gruppo francese, che impiega circa 100
persone in 3 siti produttivi, nel 2021 ha registrato un fatturato di 22 milioni di euro.
Mapei rafforza così la propria presenza in Francia dove è attiva, dal 1989, con 3 stabilimenti di
produzione (Toulouse Saint-Alban, Montgru Saint-Hilaire, vicino a Parigi, e Lyon St-Vulbas) un
laboratorio di Ricerca e Sviluppo e, dal 2019, il Mapei World Paris, un luogo di confronto tecnico, di
consulenza e di formazione nel cuore di Parigi.

Con più di 300 dipendenti, Mapei France ha raggiunto
un fatturato di 116 milioni di euro nel 2021.
Veronica Squinzi, amministratore delegato Mapei dichiara: “Questa acquisizione, oltre a rafforzare la
presenza di Mapei in un mercato importante come quello francese, conferma la vocazione
dell’azienda all’internazionalizzazione e la volontà di continuare a crescere attraverso acquisizioni
mirate che possano renderci più forti in termini di mercati e di prodotti”.

Marco Squinzi, amministratore delegato Mapei aggiunge: “Grazie alla diversificazione delle attività,
completeremo l’offerta di prodotti e servizi nel mercato delle resine aumentando, così, l’attrattiva del
nostro marchio per i decisori del mondo dell’edilizia. Questa operazione ci permetterà anche di
migliorare i servizi offerti ai nostri clienti e partner locali, con il rafforzamento delle strutture
industriali, dei servizi e della logistica derivante dalle sinergie con le aziende integrate”.

Scopri le altre news

2022-01-12T11:03:14+01:00
Torna in cima