SMALTICERAM PREMIATA DALLA GIUSTIZIA

Respinte le accuse infondate della FILCTEM-CGIL contro l’azienda Reggiana

Con Sentenza n. 3/2020 del 14 gennaio 2020, il giudice monocratico del lavoro Dott.ssa Maria Rita Serri (Tribunale di Reggio Emilia) ha accolto, con conseguente revoca del decreto in opposizione precedentemente emesso, il ricorso presentato dalla Smalticeram Unicer S.p.A. contro FILCTEM – CGIL, respingendo integralmente le accuse infondate mosse da quest’ultima.

Nella fattispecie, l’Azienda, solida realtà industriale del distretto ceramico, aveva dovuto subire accuse per condotta antisindacale, dopo il licenziamento disciplinare di un dipendente, delegato a RSA dal Sindacato FILCTEM- CGIL. Il giudice ha ritenuto inesistenti le prove di tale condotta, di cui alle plurime accuse, sotto vari profili, mosse dal Sindacato, rigettando ogni richiesta svolta dallo stesso Sindacato, non ravvisando alcuna condotta illegittima nel comportamento della Smalticeram.

La Smalticeram ha creduto fino in fondo nel potere della giustizia italiana, promuovendo innanzitutto la tutela della dignità dei propri lavoratori e delle rispettive famiglie, contro le strumentalizzazioni, false dichiarazioni ed ingiustificate accuse ricevute dall’associazione sindacale e dai propri delegati.

Dalla Sentenza tra l’altro si evince che in alcun modo ha trovato fondamento l’accusa di impedimento o limitazione da parte dell’Azienda, alla libertà ed all’attività sindacale dei lavoratori; anzi si è data prova del contrario, per espresse dichiarazioni dei lavoratori in forza. Viceversa, è emerso un atteggiamento offensivo, provocatorio e subdolo da parte del Sindacato e dei Suoi delegati.

La Smalticeram, fondata nel 1970, ha nel corso degli anni dato vita ad una crescita continua; la solidità con cui oggi si presenta sul mercato trova fondamento nelle persone in forza all’Azienda che, all’interno della stessa, quotidianamente svolgono il proprio lavoro con coscienza, professionalità e rispetto reciproco. Alla luce di ciò, i comportamenti strumentalizzanti dell’associazione sindacale non hanno trovato terreno fertile e sono stati totalmente respinti anche dal Tribunale di Reggio Emilia, dando giustizia ai diritti viceversa lesi a danno della Smalticeram e dei lavoratori medesimi.