Il Dstretto – Ultimo numero

Il Dstretto Anno 7 - n. 202

A rischio le forniture di argilla tedesca

caroli-nuova

 

Compri tedesco e sai cosa compri: serietà, efficienza, puntualità, precisione; almeno una volta era così, oggi lo è sempre meno, anzi, dopo il caos che affligge le ferrovie tedesche e in modo particolare il trasporto merci, vien da dire che tutto il mondo è paese.

In effetti il meccanismo di carico e consegna dei vagoni colmi di argille chiare provenienti dalle cave del Westerwald, con il relativo ritorno dall’Italia di quelli vuoti, sta segnando il passo, facendo registrare ritardi nelle consegne che stanno portando non poche difficoltà ai produttori di ceramica sassolesi.

Tra treni bloccati a causa di carenza di personale, convogli fermi a Domodossola e ripristinati dopo tempi
giurassici, scarsa puntualità delle partenze e degli arrivi dei carri, cancellazione senza
giustificazione di convogli (da gennaio ne sono stati soppressi una trentina), questo “capodanno
produttivo” verrà ricordato per l’affanno e la paura che assale i ceramisti di rimanere
a corto di argilla, con il rischio di fermare anzitempo gli impianti produttivi.

 

(continua a pag. 5)

 

 

Bar delle Vergini

 

 

 

Sotto le torri

Al Bar delle vergini si parla di ALLFORTILES, l’iniziativa di Ceramicanda,
la tre giorni di incontro e cultura in programma nelle giornate di mercoledì,
giovedì e venerdì nella settimana del Cersaie. Non mancano i detrattori, gli
addetti ai lavori che la ritengono un’azione di disturbo alla fi era: “ci portano
via visitatori ”; ma anche i sostenitori: “una lampadina in più che si accende
su Bologna e che contribuisce ad illuminare il Cersaie”. Magari sarà un elemento
in più per arrivare sotto le Due torri.