Paolo Sassi verso la Presidenza Acimac

 acimac_completo_ita_600px_w600_h120

È Paolo Sassi, Presidente di BMR Spa, il candidato designato alla Presidenza di ACIMAC – Associazione dei Costruttori di Macchine e Attrezzature per Ceramica.

Al termine delle consultazioni con le aziende associate, la Commissione di Designazione costituita dai past-president Franco Stefani, Pietro Cassani, Pierluigi Ponzoni, ha sottoposto al consiglio direttivo dell’Associazione la candidatura di Sassi, già Vice-Presidente dell’Associazione.

Il Consiglio Direttivo ha espresso parere favorevole alla presentazione della candidatura all’Assemblea Generale, in programma in giugno. Sarà l’Assemblea ad eleggere Sassi quale successore di Fabio Tarozzi alla guida dell’Associazione per il quadriennio 2016-2020.

Paolo Sassi, nato a Scandiano (Reggio Emilia) il 18 aprile del 1955, ha iniziato la sua attività in BMR Costruzioni Meccaniche nel 1985 in qualità di tecnico commerciale. Nel 1990 entra nella compagine societaria della nuova BMR Spa, player di riferimento nella produzione di macchinari per il fine linea per l’industria ceramica, e nel 2001 ne diventa socio di maggioranza, assumendone definitivamente la Presidenza. Nel 2004 BMR acquisisce la veneta Cemar, azienda di Schio (Vicenza) specializzata nella produzione di levigatrici, di cui Sassi diviene Presidente, confermando il ruolo primario di BMR nella progettazione e produzione di linee complete di per la levigatura/lappatura-trattamento e per il taglio/spacco-squadratura di piastrelle e lastre ceramiche. Il 2016 vede BMR anche sbarcare negli USA con una sede logistica a Dickson, in Tennessee.

Dopo le consultazioni con la base associativa, la Commissione di Designazione
dell’Associazione dei Costruttori di Macchine e Attrezzature per Ceramica ha individuato
Paolo Sassi quale candidato alla nuova presidenza di Acimac.
La nomina avverrà durante l’assemblea generale di giugno.