MAPEI PER IL VELODROMO O. BOTTECCHIA DI PORDENONE

4.000 m2 di pista ristrutturati con le tecnologie e i sistemi Mapei per le pavimentazioni sportive

Mapei è intervenuta nella ristrutturazione del velodromo della città di Pordenone, tra i più importanti velodromi non coperti al mondo, sede dell’importante manifestazione 3 Sere Internazionali “Città di Pordenone, in programma dal 24 al 27 luglio.

L’intervento ha riguardato la ristrutturazione della superficie dell’anello di 4.000 m2. Dopo aver rimosso il rivestimento esistente (applicato 20 anni prima) si è proceduto alla sigillatura delle crepe con EPORIP, adesivo epossidico bicomponente, esente da solventi per la sigillatura monolitica di fessure nei massetti, e PRIMER SN, primer epossidico bicomponente fillerizzato. Quindi si è proseguito con la sigillatura dei giunti della struttura in calcestruzzo armato con MAPEFOAM, cordoncino di schiuma polietilenica estrusa a cellule chiuse, e MAPEFLEX PU 45 FT, adesivo e sigillante poliuretanico ad alto modulo elastico e rapido indurimento, verniciabile, per movimenti fino al 20%. L’intervento si è concluso con il rifacimento del manto della pista con il sistema MAPECOAT TNS CYCLE TRACK, sistema multistrato a base di resine acriliche appositamente sviluppato per la realizzazione di velodromi in ambienti esterni su supporti in conglomerato bituminoso o cementizio. Le elevate caratteristiche del sistema di resistenza all’abrasione, resistenza meccanica e l’ottima combinazione tra scorrimento e stabilità del pneumatico garantiscono all’atleta, ottime performance sportive, durante lo sforzo fisico. Tale sistema è stato messo appunto anche grazie all’ esperienza maturata in questi anni nella realizzazione dei velodromi di Dalmine, Ferrara, Kiev e Guadalupe.

Mapei, da sempre legata al mondo dello sport, opera da oltre 40 anni nel campo dell’impiantistica sportiva e, grazie al suo impegno per la ricerca dell’innovazione si è accreditata come il principale partner tecnico nell’individuazione delle migliori soluzioni per l’installazione di ogni tipologia di pavimentazione sportiva, dal consolidamento del sottofondo fino all’applicazione delle bande di giunzione, curando in particolare il comfort, la resistenza, l’estetica e la sicurezza di gioco.

Dal 1976 i prodotti e i sistemi Mapei sono utilizzati negli impianti indoor e outdoor destinati ad accogliere gli eventi sportivi più importanti al mondo.

Il primo intervento di Mapei nel mondo dello sport risale alle Olimpiadi di Montréal quando è intervenuta nella posa della pista di atletica. Da allora, Mapei è intervenuta con i suoi adesivi nell’installazione delle piste di atletica di tutte le Olimpiadi e con altre tecnologie per gli impianti sportivi in innumerevoli cantieri nazionali ed internazionali fino alle Olimpiadi di Rio 2016 e ai Campionati Mondiali di Calcio in Russia 2018.

Fondata nel 1937 a Milano, Mapei oggi conta 85 consociate, inclusa la capogruppo, e 81 stabilimenti produttivi in 34 paesi nei cinque continenti con un fatturato presunto 2018 di 2,5 Miliardi di € e 10.000 dipendenti nel Mondo.

Alla base del successo dell’Azienda: la specializzazione nel mondo dell’edilizia attraverso l’offerta di prodotti e sistemi certificati che soddisfino le richieste dei clienti e della domanda; l’internazionalizzazione, per una maggiore vicinanza alle esigenze locali e riduzione al minimo dei costi di trasporto; la Ricerca e Sviluppo, a cui vengono destinati gli sforzi più importanti dell’Azienda sia dal punto di vista degli investimenti sia delle risorse umane.