I GRANDI FORMATI IN INDIA VESTONO BMR

Porta la firma BMR la tecnologia adottata dalla indiana Lioli Ceramica
per il fine linea della produzione delle lastre di grande formato.

 La tecnologia meccano-ceramica made in Italy di BMR ha trovato in India un
ulteriore importante approdo dove fare valere il proprio know-how tecnologico per il fine linea ceramico,
con speciale riferimento alla produzione di grandi formati.
A fine marzo, infatti, verrà inaugurato il nuovo impianto fornito a Lioli Ceramica, appartenente a Lexus
Group, nello stabilimento di Morbi-Gujarat. Lioli Ceramica ha definito il proprio core business proprio nella
produzione di gres porcellanato di alta qualità, realizzato con le ultime avanguardie della decorazione
digitale in lastre dai 1200×1200 mm fino a 1600×3200 mm. Una scelta di grande visione che ha già
determinato l’affermazione dei prodotti indiani tra le principali offerte del settore ceramico internazionale.
Per raggiungere alti standard tecnici ed estetici, Lioli Ceramica ha scelto la tecnologia per il fine linea di
BMR, affidandosi dunque a un partner che ha fatto dell’innovazione e dell’attenzione al cliente i propri must
produttivi.
L’impianto fornito dall’azienda meccano-ceramica di Scandiano (RE) consiste in una linea di lappatura, con
56 teste composta da 2 moduli a 20 teste con ponte brandeggiante e da 1 modulo con 16 teste e ponte
fisso. Ad essa è stata aggiunta la linea di trattamento Supershine, la tecnologia per il trattamento di BMR
che garantisce un aumento della luminosità della piastrella oltre ai 90 gloss. Con Supershine la lappatura
raggiunge livelli molto elevati, rendendo il prodotto finale altamente competitivo, e per tale ragione Lioli
Ceramica ha voluto dotare i propri stabilimenti di questa soluzione, seguendo i principali trend in grande
affermazione nei mercati europei, Italia e Spagna in primis.
A completamento dell’impianto, la realtà indiana ha adottato la tecnologia di Top Squadra Dry con una linea
di taglio e squadratura a secco di ultima generazione per i grandi formati.
Top Squadra Dry è l’evoluzione della tecnologia a secco sviluppata da BMR già nel 2005 che ha consentito
di applicare la rettifica a secco non solo alla monoporosa ma anche al gres porcellanato, raggiungendo
formati e spessori di diverse dimensioni.
Quello delle lastre di grandi dimensioni, disponibili in vari formati e spessori, è un trend che ha trovato
grande riscontro negli ultimi anni in tutti i più importanti mercati internazionali e BMR lo ha affrontato
secondo una logica di sviluppo che ha saputo tenere conto in primis dell’intero processo produttivo.
Lappatura e squadratura sono alla base del nuovo impulso produttivo dell’industria ceramica indiana e, con
la fornitura di Lioli Ceramica, BMR ha saputo fare valere il valore aggiunto di una tecnologia made in Italy in
grado di soddisfare le richieste più peculiari nell’ambito della finitura.

LARGE FORMATS IN INDIA COME IN THE GUISE OF BMR
The BMR signature is on the technology adopted by the Indian Lioli Ceramica
for the end of the production line of large format plates

BMR’s made in Italy ceramic machinery technology has found in India a further
important landing place to assert its technological know-how for the fine ceramic line, with special
reference to the production of large formats.
In fact, at the end of March, the new system supplied to Lioli Ceramica, belonging to the Lexus Group, will
be inaugurated in the Morbi-Gujarat plant. Lioli Ceramica has defined its own core business in the
production of high quality porcelain stoneware, made with the latest cutting edge digital decoration in
plates from 1200×1200 mm up to 1600×3200 mm. A choice of great vision that has already determined the
affirmation of Indian products among the main ones on offer from the international ceramic sector.
To achieve high technical and aesthetic standards, Lioli Ceramica has chosen BMR’s technology for the end
of line, thus relying on a partner that has made innovation and attention to the customer their production
must.
The system supplied by the ceramic machinery company from Scandiano (Reggio Emilia-Italy) consists of a
lapping line, with 56 heads consisting of 2 modules with 20 heads with a swing bridge and 1 module with
16 heads and a fixed bridge. Added to it is the Supershine treatment line, BMR’s technology for treatment
which guarantees an increase of over 90 gloss in the brightness of the tile. With Supershine, lapping
reaches very high levels, making the final product highly competitive, and for this reason Lioli Ceramica
wanted to equip its plants with this solution, following the main trends for success in the European
markets, Italy and Spain in particular.
To complete the system, the Indian company has adopted the Top Squadra Dry technology with a latest
generation dry cutting and squaring line for large formats.
Top Squadra Dry is the evolution of dry technology developed by BMR already in 2005 that allowed
applying dry grinding not just to monoporosa but also to porcelain stoneware, reaching formats and
thicknesses of different sizes.
That of large size plates, available in various formats and thicknesses, is a trend that has found immense
success in the most important international markets in recent years and BMR has faced it according to a
development logic that was able to, first of all, take into account the whole production process.
Lapping and squaring are at the base of the new productive impulse of the Indian ceramic industry and,
with the supply of Lioli Ceramica, BMR has been able to assert the added value of a made in Italy
technology able to satisfy the most peculiar requests in the field of finishes.