ACTIVE 2.0, TECNOLOGIA D’AVANGUARDIA DI IRIS CERAMICA GROUP, AL SERVIZIO DELLA SALUTE TRA INNOVAZIONE E SOSTENIBILITA’

Il reparto R&D di Iris Ceramica Group, in seguito ad accurati test svolti presso il laboratorio Artest di Modena, ha comprovato l’efficacia antibatterica della tecnologia ceramica Active 2.0 anche su ceppi microbici killer, come il batterio Serratia Marcescens, rendendo le lastre in ceramica fotocatalitica la soluzione più idonea per l’igienizzazione di ambienti ospedalieri.

Nelle moderne strutture sanitarie la tecnologia rappresenta non più solo un semplice strumento utilizzato a fini clinici, ma un fattore che impatta in maniera determinante sui livelli di performance delle equipe mediche. In particolare per evitare la proliferazione di batteri, è aumentata nel tempo la necessità di avere aree caratterizzate non solo dai più elevati livelli di igiene e pulizia, ma anche da una profonda sanitizzazione dell’aria e delle superfici.

Il recente decesso di un neonato in una struttura del sistema sanitario nazionale italiano a causa del Serratia Marcescens, batterio resistente a più comuni antibiotici, ha attirato l’attenzione del team R&D di Iris Ceramica Group, holding italiana leader nella produzione di grès porcellanato e ceramica tecnica. Dopo un attento studio del caso, il reparto ha deciso di testare l’efficacia della tecnologia Active 2.0 contro il ceppo microbico, ottenendo risultati che confermano significativi vantaggi nell’applicazione di lastre Active Clean Air & Antibacterial Ceramic™ negli ambienti ospedalieri.

Active 2.0 è l’applicazione brevettata di biossido di titanio prodotta all’interno degli stabilimenti di Iris Ceramica Group attraverso un ciclo di cottura ad alta temperatura (680°C), che trasforma la tradizionale ceramica in un prodotto innovativo che lavora per il benessere dell’uomo. Grazie all’acquisizione di proprietà fotocatalitiche, le lastre ceramiche Active Clean Air & Antibacterial Ceramic™ sviluppano proprietà antiodore, autopulenti, antinquinanti e antibatteriche.

La collaborazione con l’Università di Milano e le successive implementazioni tecnologiche hanno permesso al team Ricerca e Sviluppo in-house di creare un nuovo prodotto ancora più efficace. Oggi, infatti, Active 2.0 funziona anche al buio e in presenza di luci LED, grazie all’utilizzo combinato di biossido di titanio e argento fissato mediante applicazioni in digitale, che ne potenzia e migliora le performance battericide.

Questa tecnologia, risultato della ricerca costante e dell’innovazione di Iris Ceramica Group, rende la holding produttrice dell’unica materia ceramica al mondo per il rivestimento delle superfici, antinquinante e battericida certificata ISO, in grado di eliminare definitivamente batteri, anche antibiotico-resistenti, particolarmente pericolosi per la specie umana quale proprio il Serratia Marcescens. L’efficacia anche in luoghi illuminati solo artificialmente o addirittura al buio, rende le lastre Active Clean Air & Antibacterial Ceramic™ la soluzione perfetta e definitiva in ambienti comunitari, in cui è fondamentale un’igiene profonda e accurata.

www.irisceramicagroup.com